Copertina

 dalla redazione

 Ricerche e dossier

Fabio Cavallo

 Rubriche

 in evidenza

 Brevi notizie in

 lingua su Casarano

italiano
francese
tedesco
inglese

 Links

 Meteo

l'Italia dall'alto

(foto dal satellite in tempo reale)

questo sito è segnalato da e su:
www.alcatraz.it
La guida turistica italiana
Segnalato da Aristotele

www.AbcItaly.com

... e tanti altri



primo upload 23.XII.2000

Nedstat Basic - Free web site statistics


Noi non usiamo

LINUX

ma ci piacerebbe farlo:
E' per questo che riportiamo questo marchio,

e non quello delle cose che usiamo

 Use OpenOffice.org


Notizie dai conflitti nel mondo

 

.

ALLA FINE HANNO APPROVATO LA LAPIDAZIONE DI AMINA


Il Tribunale supremo della Nigeria ha ratificato la condanna a morte per lapidazione di AMINA; ha solamente posticipato l'esecuzione di due mesi per permetterle di allattare il suo bambino.

Trascorso questo termine la sotterreranno fino al collo e l'ammazzeranno a sassate, a meno che una valanga di dissensi non riesca a dissuadere le Autorità Nigeriane.

Amnesty International chiede il tuo appoggio tramite la tua firma nelle sue pagine web.

Mediante una campagna di firme come questa si salvò in passato un'altra donna, Safiya, nella stessa situazione. Sembra che per AMINA abbiano ricevuto pochissime firme.

Contatta subito:

http://www.amnistiaporsafiya.org/ e firma per AMINA

Non pensare che non serva a niente; all'altra donna salvò la vita.

Fai circolare questo messaggio fra le persone che sai sensibili a questa orribile minaccia di morte. Fallo subito, io l'ho già fatto.
 

Ci hanno scritto ...

Caro Pino, grazie per l'invito! AMINA; sono gli ultimi, speriamo, strascici di una mentalità della giungla che non vuole proprio morire.

Ancora quanto dolore e disonore per l'umanità che non sa amarsi e non sa vivere come una unica Famiglia.

Noi qui, come missionari, siamo tranquilli, anche se i fratelli mussulmani li abbiamo alle spalle, ma grazie a Dio in Thailandia, sembra tutto tranquillo.

Congratulazioni per il suo sito, sempre interessante! Auguri di ogni bene! P. Armando Te Nuzzo


Caro Pino, avevo già firmato (e fatto firmare) l'appello per Amina. Farò comunque girare questa e-mail. Temo che questa volta il governo nigeriano eseguirà la condanna, solo per non "ratificare" definitivamente che la lapidazione non si esegue se la gente nel mondo raccoglie le firme. Spero che qualcosa eviti questa morte. Assurda, come tutte le morti violente.

A presto Sebastiano Cannata